Investire in Ethereum: guida completa 2022

Come investire in Ethereum? In molti sono interessati alla regina delle altcoin, termine con il quale ci si riferisce alle criptovalute alternative al Bitcoin. Infatti, fin dal suo lancio, Ethereum ha scalato le vette per capitalizzazione di mercato figurando così al secondo posto. Solo dietro Bitcoin.

Una posizione privilegiata che ha mantenuto negli anni poiché è stata capostipite di un tipo particolare di blockchain. La quale funziona mediante gli Smart contract, chiamati in italiano contratti intelligenti. Accezione che trova qualche contrarietà dato che hanno comunque delle loro pecche.

Infatti, Ethereum è diventata una criptovaluta fondamentale per la nuova economia in ascesa, alternativa a quella tradizionale: la DeFi, acronimo con cui ci si riferisce alla Finanza Decentralizzata. Quella cioè digitale.

Scopriamo dunque come investire in Ethereum, se conviene, le migliori piattaforme per investire, le domande frequenti.

Per fare trading sulle criptovalute è consigliabile sfruttare le piattaforme CFD come ad esempio eToro (trovi qui il sito ufficiale) che offre il trading sulle principali criptovalute in circolazione.

Per saperne di più sui servizi di eToro potete visitare il sito ufficiale qui.

Come investire in Ethereum

Partiamo subito dalla questione che vi ha fatto approdare in questo articolo.

E’ possibile investire su Ethereum fondamentalmente in 2 modi.

O scegliendo di possederla indirettamente, approfittando dei suoi rialzi o cali di prezzo posizionandosi long o short, tramite i Contract for difference. Detto anche trading CFD. Potrai anche sfruttare una leva finanziaria di 1:2 se sei trader retails o fino a 1:200 se sei trader professionale.

Oppure investire sulla criptovaluta acquistandola direttamente, quindi possedendola direttamente. E dunque, sfruttandola per i tuoi acquisti online o negli store fisici che consentono di usare criptovalute. Oppure acquistarla per poi rivenderla quando il prezzo sale (buy and hold, detta anche strategia cassettista). In tal caso dovrai affidarti ad un Exchange.

Qualunque sia la tua decisione, più in avanti ti diremo su quali piattaforme conviene puntare.

👍 Cos’ è?Piattaforma decentralizzata per esecuzione di smart contract
✅ CaratteristicheSmart Contract / Decentralizzazione / Sicurezza / Ethereum Virtual Machine
💰TokenETH
✅ Migliori progetti DefiCurve / Convex Finance / Lido Finance
🥇Migliore piattaforma per criptovaluteeToro
🥇Miglior exchange per EthereumCrypto.com

Piattaforme per fare trading di criptovalute

Se vi interessa il trading vi segnaliamo le migliori piattaforme per fare trading di criptovalute:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGIISCRIZIONE
Social trading, copy trading
66% dei conti al dettaglio perde soldi
Copy fundsISCRIVITI
Conto demo gratisIntelligenza artificialeISCRIVITI
Bonus da 25€Conti Zero spreadISCRIVITI
Spread bassi, CFDSocial trading, AutotradeISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 67-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Che cosa è Ethereum?

Ethereum è una piattaforma che funziona tramite blockchain. La sua criptovaluta nativa viene chiamata Ether o ETH, o proprio Ethereum. La natura distribuita della tecnologia blockchain è ciò che rende sicura la piattaforma Ethereum e tale sicurezza consente a ETH di accumulare valore.

La natura distribuita della tecnologia blockchain è ciò che rende sicura la piattaforma Ethereum e tale sicurezza consente a ETH di accumulare valore.

La piattaforma Ethereum supporta Ether oltre a una rete di app decentralizzate, altrimenti note come dApp. I succitati smart contract, originati sulla piattaforma Ethereum, sono una componente centrale del funzionamento della piattaforma.

Molte applicazioni di finanza decentralizzata (DeFi) e altre utilizzano contratti intelligenti in combinazione con la tecnologia blockchain.

Come criptovaluta, Ethereum è secondo per valore di mercato solo a Bitcoin ormai da diversi anni.

Investire in Ethereum

Ethereum, come altre criptovalute, utilizza la tecnologia blockchain. Immagina una catena molto lunga di blocchi collegati tra loro, con tutte le informazioni su ciascun blocco note a ogni membro della rete blockchain. Con ogni membro della rete che ha la stessa conoscenza della blockchain, che funziona come un registro elettronico, è possibile creare e mantenere un consenso distribuito sullo stato della blockchain.

La tecnologia blockchain crea un consenso distribuito sullo stato della rete Ethereum. Nuovi blocchi vengono aggiunti alla lunghissima blockchain di Ethereum per elaborare le transazioni di Ethereum e coniare nuove monete di Ether o per eseguire contratti intelligenti per le dApp di Ethereum.

La rete Ethereum deriva la sua sicurezza dalla natura decentralizzata della tecnologia blockchain. Una vasta rete di computer in tutto il mondo mantiene la rete blockchain di Ethereum e la rete richiede un consenso distribuito, un accordo di maggioranza, per qualsiasi modifica da apportare alla blockchain. Un individuo o un gruppo di partecipanti alla rete avrebbe bisogno di ottenere il controllo di maggioranza della potenza di calcolo della piattaforma Ethereum, un compito che sarebbe gigantesco, se non impossibile, per manipolare con successo la blockchain di Ethereum.

La piattaforma Ethereum può supportare molte più applicazioni rispetto a ETH e altre criptovalute. Gli utenti della rete possono creare, pubblicare, monetizzare e utilizzare una vasta gamma di applicazioni sulla piattaforma Ethereum e possono utilizzare ETH o un’altra criptovaluta come pagamento.

Vitalik Buterin, a cui è attribuito il merito di aver concepito il concetto originale di Ethereum, ha pubblicato un white paper per introdurre Ethereum nel 2013.

La piattaforma Ethereum è stata lanciata nel 2015 da Buterin e Joe Lubin, fondatore della società di software blockchain ConsenSys. I fondatori di Ethereum erano tra il primo a considerare l’intero potenziale della tecnologia blockchain, oltre a consentire il commercio sicuro di valuta virtuale.

Un evento degno di nota nella storia di Ethereum è l’hard fork, o divisione, di Ethereum ed Ethereum Classic. Nel 2016, un gruppo di partecipanti alla rete ha ottenuto il controllo di maggioranza della blockchain di Ethereum per rubare più di 50 milioni di dollari di Ether, che era stato raccolto per un progetto chiamato The DAO.

Il successo del raid è stato attribuito al coinvolgimento di uno sviluppatore di terze parti per il nuovo progetto. Mentre la maggior parte della comunità di Ethereum ha scelto di invertire il furto invalidando la blockchain di Ethereum esistente e approvando una blockchain con una cronologia rivista, una parte della comunità ha scelto di mantenere la versione originale della blockchain di Ethereum. Quella versione inalterata di Ethereum si è divisa in modo permanente per diventare la criptovaluta Ethereum Classic, o ETC.

Dal lancio di Ethereum, Ether come criptovaluta è diventata la seconda criptovaluta per valore di mercato. È superato solo da Bitcoin.

Migliori piattaforme CFD per Ethereum

Quali sono le migliori piattaforme CFD per investire su Ethereum? Come promesso, le enunciamo di seguito.

Investire in Ethereum con eToro

Il eToro richiede un deposito minimo di 50 euro. E’ spread-only, ciò significa che sui trades impone solo lo spread ed è a zero commissioni. Mentre per i servizi sono bassi.

Per quanto riguarda questi ultimi, spicca il copy trading, per copiare i migliori broker.

Ecco un esempio di acquisto di Ethereum su eToro:

Investire in Ethereum su eToro

Ricordiamo poi anche il social trading, per interagire con gli altri trader iscritti alla piattaforma.

Oltre ad Ethereum, troverai altre 40 criptovalute su cui puntare. Mentre con il servizio eToroX potrai anche acquistarle direttamente.

Inoltre, se vuoi puntare alle principali criptovalute del momento, puoi investire sui CryptoCopyportfolio.

Il broker eToro possiede 3 licenze per operare: CySEC, FCA e ASIC.

Puoi creare il tuo account gratis su eToro cliccando qui.

Investire in Ethereum con XTB

Oltre ad eToro, molto interessante è anche il broker . Le Licenze possedute sono CySEC, FCA, KNF.

Tra i Servizi principali troviamo: calcolatrice del trading avanzata, statistiche di performance dal vivo, chiusura di gruppi di ordini.

XTB offre un Conto demo molto generoso con 100mila euro virtuali

Il Deposito minimo è di soli 10 euro e siamo di fronte ad un’altra piattaforma spread-only.

Investire in Ethereum con Capital.com

Il boker Capital.com ha invece licenze CySEC e FCA. Il deposito minimo è di 20 euro, le piattaforme sono: quella nativa e la MT4.

Capital.com ha oltre 2mila asset su cui investire, tra cui molte criptovalute.

Ti consente di approfondire l’analisi tecnica con oltre 70 tra indicatori ed oscillatori. Puoi anche fare prove con una app apposita: Investmate.

Il conto demo è di 10mila euro virtuali per abituare il trader all’oculatezza.

Puoi aprire il tuo account su Capital.com da qui.
71.2% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Come acquistare Ethereum

Se invece avete deciso di possedere Ethereum direttamente, avrete come detto bisogno di un Exchange. Anche qui vi veniamo in aiuto con 2 suggerimenti.

Se non l’avete fatto potete consultare la nostra guida su come comprare Ethereum.

Crypto.com

Crypto.com, oltre alla compravendita di criptovalute, permette lo staking. Vale a dire la possibilità di ottenere ricompense fino al 14,5% sulle tue risorse crittografiche.

Con Crypto.com puoi effettuare la compravendita su oltre 200 criptovalute utilizzando bonifici bancari o la tua carta di credito/debito.

Crypto.com consente anche di utilizzare carte Visa per usare le criptovalute nei negozi fisici e negli store virtuali.

Nel corso del 2020 è stata anche quotata in Borsa, seppur con quotazione diretta e non tramite IPO.

Apri ora il tuo account gratuito su Crypto.com cliccando qui.

Trovi la nostra recensione di Crypto.com qui.

Binance

L’Exchange Binance è il più importante al mondo per volume di scambi.

Consente agli utenti di operare in leva, partecipare alle IEO (Initial Exchange Offering), conservare le monete e guadagnare interessi mettendo le proprie crypto a disposizione dello scambio.

Il suo portafoglio digitale è TRUST WALLET.

Ha anche lanciato una propria criptovaluta, il Binance Coin (BNB, terza per capitalizzazione di mercato al momento della scrittura) e la Binance Smart Chain (BSC), tecnologia sulla quale girano le criptovalute legate alla DeFi, in contrapposizione con la ERC-20. Sulla quale gira anche Ethereum, quindi, tutto sommato, ne è in concorrenza.

Puoi aprire gratis un account su Binance qui.

Grafico Ethereum in tempo reale

Qui di seguito potete seguire il grafico sul prezzo di Ethereum in tempo reale:

Investire in Ethereum conviene?

Possiamo rispondere tranquillamente di sì a questa domanda. Ethereum non ha mai visto scalfire la sua importanza in questi anni come principale Altcoin e come principale alternativa a Bitcoin.

E’ la base della finanza decentralizzata e del mondo NFT. Come possiamo vedere in questa immagine qui sotto di DefiLama quasi tutta la liquidità è sulla Blockchain di Ethereum:

Infatti, basta guardare l’andamento del suo prezzo. Ad inizio maggio aveva instaurato il suo massimo storico, ad oltre 3.200 euro. Poi ha subito un calo vertiginoso nel giro di un mese, mantenendo i 1.500 euro come supporto.

E’ tornata di nuovo in area 3.200 euro il 3 settembre per poi riscendere ma avendo questa volta 2.400 euro come supporto. Poi un nuovo deciso rialzo sui 4mila euro, pur scendendo sotto i 3mila euro al momento della scrittura.

Chi è spaventato da questi sbalzi valoriali forse non sa che le criptovalute hanno proprio nella volatilità la loro caratteristica principale. Ed in più, che Ethereum, quanto meno, si muove in range di prezzo medi. Certo, molto distanti rispetto al Bitcoin di oltre 60mila euro. Ma comunque, molte criptovalute viaggiano su pochi centesimi di euro e già raggiungere cifre decimali per loro è tanto.

Consideriamo poi il futuro. Ethereum non ha ancora effettuato il passaggio alla tanto sospirata ETH 2.0, apportando solo delle piccole modifiche che sembrano più “pezze a colori”. Tuttavia, resta il punto di riferimento come detto della Finanza Decentralizzata (DeFi).

Quindi, almeno per il prossimo futuro, Ethereum dovrebbe ancora viaggiare su cifre elevate. Anche perché tutte le criptovalute proclamate o auto-proclamatesi “Ethereum killer” non sono mai riuscite a superarle.

Dunque, entrambe le strade che abbiamo prima citato sembrano adatte. Con il trading CFD potrai sfruttare della volatilità del prezzo della criptovaluta. Con l’acquisto diretto entrerai in possesso di una criptovaluta solida, dal futuro promettente.

L’importante è utilizzare sempre le piattaforme prima descritte, per non incappare in truffe.

Le previsioni su Ethereum a lungo termine sono rialziste:

Staking Ethereum su Lido Finance

Lido è una soluzione di staking liquida per ETH 2.0 supportata da fornitori di staking leader del settore.

Lido Finance - Staking Ethereum

Lido consente agli utenti di mettere in gioco il proprio ETH – senza bloccare le risorse o mantenere l’infrastruttura – mentre partecipano ad attività on-chain, come può essere un prestito.

Lo scopo di Lido è quello di risolvere i problemi associati allo staking iniziale di ETH 2.0, vale a dire: illiquidità, immobilità e accessibilità. Rendendo liquido lo staking di ETH e consentendo la partecipazione con qualsiasi quantità di ETH per migliorare la sicurezza della rete Ethereum.

Quando si punta con Lido, gli utenti ricevono token stETH su base 1:1 che rappresentano il loro ETH in puntata.

I saldi stETH possono essere utilizzati come un normale ETH per guadagnare rendimenti e premi di prestito e vengono aggiornati quotidianamente per riflettere i tuoi premi di staking ETH. Nota che non ci sono lock-up o depositi minimi quando si punta con Lido.

Quando si utilizza Lido, gli utenti ricevono ricompense di staking sicure in tempo reale, consentendo la partecipazione alla protezione di Ethereum senza i rischi associati e il potenziale di ribasso.

Investire in Ethereum o Bitcoin?

Spesso si è detto che Ethereum supererà in futuro il prezzo di Bitcoin. Il che è difficile da dirsi, anche perché dal 2020 il gap valoriale tra le due criptovalute indiscutibili protagoniste di questo mondo, si è fatto molto più ampio.

Se Ethereum, come visto, ha individuato nei 4mila euro il suo massimo storico, Bitcoin ha sfiorato i 70mila. Ma al momento della scrittura è in caduta libera, abbondantemente sotto i 40mila euro.

Ciò che penalizza Ethereum, almeno stando a quanto accaduto fino ad oggi dalla sua esistenza, è che ha sempre seguito l’andamento del Bitcoin. E pure a debita distanza. Quindi, anche nei momenti di caduta della Regina delle criptovalute, alla fine è precipitata anche essa.

Si tratta quindi di una criptovaluta che segue la scia del bitcoin e non è mai riuscito ad avvicinarsi.

Tuttavia, sono due criptovalute destinate ancora a far parlare di sé per qualche anno. Poi il mondo crypto è ricco di novità, è un mondo in continua evoluzione, quindi ciò che abbiamo scritto oggi potrebbe già non essere più valido domani.

Investire in Ethereum: le domande frequenti

Cos’è Ethereum?

Si tratta della criptovaluta lanciata dal giovanissimo Vitalik Buterin nel 2015. La vera rivoluzione apportata sono stati gli smart contract sui quali ruota l’attuale Finanza Decentralizzata (DeFi).

Conviene investire su Ethereum?

Come tutte le criptovalute, Ethereum è altamente volatile, ma si muove comunque su range tutto sommato ristretti e valori elevati. E’ adatta sia per l’acquisto diretto tramite trading CFD sia tramite acquisto diretto con Exchange.

Dove comprare Ethereum?

Puoi provare broker regolamentati o exchange centralizzati.

Investire in Ethereum - Riepilogo

Conclusioni

Ethereum è una piattaforma che funziona tramite blockchain. La sua criptovaluta nativa viene chiamata Ether o ETH, o proprio Ethereum.

La piattaforma Ethereum supporta Ether oltre a una rete di app decentralizzate, altrimenti note come dApp.

I succitati smart contract, originati sulla piattaforma Ethereum, sono una componente centrale del funzionamento della piattaforma.

E’ possibile investire su Ethereum o tramite trading CFD, o tramite acquisto diretto con Exchange o mediante lo staking.

Nel primo caso, consigliamo broker regolamentati

Nel secondo caso, Exchange come Crypto.com e Binance.

Per lo staking, invece, la piattaforma Lido.

Come tutte le criptovalute, Ethereum è altamente volatile, ma da un po’ si muove comunque su range tutto sommato relativamente ristretti e valori elevati.

Se vi interessa investire sulle principali criptovalute potete cominciada un conto demo. Vi lasciamo con i link che sono mediati dal server sicuro di CriptovaluteQuotazione in modo da garantire l’accesso senza problemi:

Si tratta di piattaforme con demo gratuite senza alcuna limitazione di tempo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here