Comprare Ethereum (ETH): guida e come investire sulla criptovaluta

Ethereum è dopo Bitcoin una delle criptovalute più scambiate e date le sue caratteristiche, molti trader hanno scelto di investire su questa valuta digitale. Se anche voi avete deciso di comprare Ethereum dovete tenere presente che ci sono diverse modalità per portare a termine quest’operazione, come le piattaforme di trading CFD e gli exchange, che offrono diversi vantaggi.

Per cui è bene capire che tipo di profilo d’investimento si vuole assumere, senza dimenticare l’importanza di informarsi su queto particolare asset.

Vediamo quindi di conoscere meglio Ethereum, il progetto alla sua base, coma funziona la blockchain e come investire su questa particolare criptovaluta.

Per fare trading sulle criptovalute è consigliabile sfruttare le piattaforme CFD come ad esempio eToro (trovi qui il sito ufficiale) che offre il trading sulle principali criptovalute in circolazione.

Per saperne di più sui servizi di eToro potete visitare il sito ufficiale qui.

Ethereum: il progetto

Ethereum è una delle criptovalute più note e il suo progetto prende vita dalla mente e dalle grandi capacità di Vitalik Buterin, programmatore russo naturalizzato canadese.

Grazie alle competenze di sviluppo e nell’ambito della ricerca su Bitcoin e criptovalute, Buterin ha creato il suo progetto alla fine del 2013, attirando da subito l’attenzione degli utenti. Inoltre solo un anno dopo arriva la sua ICO, con l’obiettivo di trovare fondi, e che andò particolarmente bene.

Infatti già nel 2015 Ethereum era un progetto concreto, anche se non sono mancati i problemi, come la prima scissione tra chi voleva Ethereum un servizio a pagamento e chi gratuito ed open source. Tuttavia Buterin non si è fatto scoraggiare dalle prime difficoltà, e anzi è andato avanti appoggiandosi ai tanti riconoscimenti raccolti dalla criptovaluta.

In ogni caso possiamo dire che il progetto è nato con l’obiettivo di sviluppare una blockchain pubblica, sotto forma di piattaforma di distributed computing open source, ovvero opera a tutti coloro che desiderano creare, pubblicare o gestire smart contract attraverso modalità peer-to-peer.

In poche parole mentre la Blockchain è una piattaforma per database distribuiti, mentre Ethereum è una piattaforma per computing distribuito, che ha come elemento principale la Ethereum Virtual Machine (EVM).

👍 Cos’ è?E’ la seconda criptovaluta per capitalizzazione ma è anche una blockchain pubblica che usa una EVM per l’esecuzione di smart contract.
✅ CaratteristicheSmart contract / Decentralizzazione
💰TokenETH
🥇Migliore piattaforma per criptovaluteeToro
🥇Miglior exchange per EthereumBinance

Broker per investire in Ethereum

Per investire in criptovalute e non solo su Ethereum vi segnaliamo una lista di piattaforme raccomandate, ideali per negoziare sulle principali criptovalute:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGIISCRIZIONE
Social trading, copy trading
66% dei conti al dettaglio perde soldi
Copy fundsISCRIVITI
Servizio CFD
72% dei conti al dettaglio perde soldi
Conto demo illimitatoISCRIVITI
Spread bassi, CFDSegnali gratisISCRIVITI
Bonus da 25€Conti Zero spreadISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 67-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Comprare Ethereum (ETH): come iniziare?

Se avete deciso di investire su Ethereum la prima cosa da fare è scegliere se scambiare la criptovaluta su un exchange, o fare trading negoziando sulle oscillazioni del suo valore. In ogni caso la prima cosa da fare è scegliere la piattaforma che meglio si adatta alla vostre esigenze e, subito dopo, aprire un account accedendo al sito e fornendo i propri dati personali, un indirizzo e-mail e una password.

La seconda cosa da fare è iniziare a fare pratica, magari utilizzando un conto demo che permette di accedere ad una simulazione nella quale potrete operare con denaro virtuale. Potrete così prendere dimestichezza con la piattaforma e con le meccaniche dell’asset, il tutto senza correre rischi, interrompendo la demo quando lo desiderate.

Ora non vi resta che eseguire un deposito di capitale, che sulle piattaforme non è per nulla elevato e non ha soglie minime obbligatorie, e individuare Ethereum, o per meglio dire il token Ether, sulla barra di ricerca nella sezione criptovalute. Appena troverete Ethereum tra gli strumenti, avrete la possibilità di visualizzare una serie di informazioni utili sulla criptovaluta come grafici, spread o opinioni dei trader.

Adesso dovrete solo cliccare su “investi” e aprire una posizione.

La blockchain di Ethereum

Ma come funziona la blockchain di Ethereum? Cerchiamo di chiarire questo punto notando che gli smart contract, normalmente utilizzati dai progetti crittografici, hanno dei limiti. In particolare dovuti al fatto che per poter essere operativi devono appoggiarsi alla potenza di una rete peer-to-peer.

Detto questo la Blockchain alla base di Ethereum è di tipo open source e gaarantisce achi la utilizza velocità nelle transazioni, anonimato e totale sicurezza. Il tutto ovviamente in un’infrastruttura decentralizzata, come per qualsiasi criptovaluta che si rispetti.di conseguenza possiamo dire che a controllare il sistema non è un solo organismo centrale ma tutta quanta la comunità.

Criptovalute: il token Ether

Il token Ether è la moneta virtuale nativa della blockchain Ethereum e viene utilizzata per portare a termine transazioni. Infatti è stata progettata al fine di essere una forma di pagamento per chi partecipa alla rete e, più in generale per colore che eseguono le operazioni richieste sul network.

l tutto avviene utilizzando i noti smart contract. Tuttavia Ether è riuscita in breve tempo a diventare la seconda valuta virtuale al mondo per capitalizzazione di mercato, seconda soltanto all’apripista Bitcoin, o BTC.

Visto il grande successo riscontrato dalla piattaforma e dal token, nel 2017 il team di sviluppo ha iniziato a lavorare alla rete Ethereum 2.0. La nuova infrastruttura riuscirebbe a dare una nuova spinta alla blockchain, permettendole di passare da un sistema Proof to Work, ad un Proof of Stake.

Quest’ultimo è molto più veloce, rispetta il principio di decentralizzazione, ma soprattutto è studiato per avere un impatto ecologico molto più basso. Questo aspetto distingue Ethereum dalla maggior parte dei progetti crittografici, che di norma impiegano sistemi meno eco sostenibile, esattamente come nel caso di Bitcoin.

Trading su Ethereum (ETH) con le piattaforme CFD

Una delle modalità più semplici e veloci per investire su Ethereum è sicuramente quello di affidarsi alle piattaforme di trading, che mettono a disposizione i CFD. Questi particolari strumenti, noti anche come Contratti per differenza, sono dei derivati il che significa che non si possiede direttamente lo strumento, ma un contratto che replica l’andamento dell’asset di riferimento.

I trader che scelgono di affidarsi a questa modalità andranno ad investire al rialzo o al ribasso, su quello specifico asset. Inoltre investire sui CFD permette di investire ricorrendo alla cosiddetta leva finanziaria, ovvero investendo a margine.

Trading con eToro

eToro è uno dei migliori broker online per il trading, ma offre anche la possibilità di comprare criptovalute con modalità diverse.

Infatti questa piattaforma permette ai suoi utenti di acquistare valuta digitale sia in modo diretto, appoggiandosi a eToroX, oppure tramite CFD. In questo caso sarà possibile operare tramite strumenti sottostanti, che replicano l’andamento del titolo da cui derivano, e di conseguenza vendere allo scoperto guadagnando sia che il mercato salga, sia che scenda.

Ciò che ha reso celebre eToro però sono le funzioni di Copy Trading e Social Trading, due strumenti nuovi che permettono anche ai trader inesperti di investire e guadagnare. Infatti utilizzando il Copy Trading potrete copiare le strategie e le posizioni dei trader più bravi. In questo modo sarà possibile apprendere le meccaniche e i segreti dei migliori investitori e, al tempo stesso, guadagnare.

A questo bisogna aggiungere la sezione di eToro dedicata allo scambio di informazioni, il Socia trading. Si tratta di un vero e proprio forum dove è possibile condividere informazioni, opinioni o consigli sul mercato e sull’andamento dei vari asset.

Iscriviti ora su eToro cliccando qui.
66% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Trading con Capital.com

Capital.comè una delle altre alternative per comprare e fare trading su criptovalute, disponibile online.

A rendere Capital.com uno dei broker più utilizzati in questo periodo sono sicuramente le sue caratteristiche e le sue autorizzazioni. Infatti oltre alla possibilità di utilizzare un conto Demo per fare pratica, questa piattaforma non presenta commissioni e offre spread estremamente competitivi.

Inoltre Capital.com ha una grande varietà di asset d’investimento, come materie prime, azioni e criptovalute. A questo proposito ricordiamo che su Capital.com è anche possibile fare trading sul token Ether, come su molti altri, sia tramite PC, sia utilizzando l’applicazione per smartphone e tablet.

Iscriviti ora su Capital.com cliccando qui.
71.2% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Exchange per acquistare Ethereum (ETH)

Veniamo adesso all’altra modalità con la quale è possibile comprare Ethereum, ovvero le piattaforme di exchange.

Tra i servizi più diffusi in questo settore, troviamo sicuramente Binance e Crypto.com.

In particolare Binance è una delle più diffuse piattaforme di exchange. Nato nel 2017, nell’arco di un anno è riuscito ad arrivare tra i cinque migliori servizi di scambio di criptovalute, nonché tra i più utilizzati a livello globale.

Ciò che rende Binance una piattaforma unica sono sicuramente l’ampia offerta di criptovalute disponibili, che può contare anche moltissime altcoin emergenti, e la su interfaccia semplice e intuitiva. Binance permette infatti di comprare Bitcoin o Ethereum utilizzando valuta tradizionale, dopodiché sarà possibile conservare o scambiare le criptovalute ottenute, con tutte le altre presenti sulla piattaforma.

Le commissioni applicate da Binance sono piuttosto contenute e sono appena dello 0,2% su ogni compravendita di criptovalute. Attualmente su Binance si possono scambiare più di 500 criptovalute. C’è da dire che per molte delle quali il volume di scambi generato da questa piattaforma rappresenta la quasi totalità del volume complessivo.

C’è poi Crypto.com, uno dei molti servizi di exchange presenti sul mercato, che nasce come società di criptovalute con l’obiettivo di trasportare il mondo verso l’utilizzo di questi strumenti finanziari.

Proprio per questo Crypto.com si è sempre impegnata a mantenere aggiornato la sua scelta di criptovalute, così da offrire agli utenti numerose opzioni d’investimento. Grazie a questa scelta l’exchange è diventato uno della piattaforma più potenti, affidabili ed utilizzate.

Crypto.com è infatti un vero e proprio punto di riferimento del settore delle criptovalute e qui è possibile comprare, conservare, spendere e scambiare criptovalute. A questo bisogna poi aggiungere la possibilità di sfruttare un cashback per gli acquisti eseguiti, ma anche sconti e premi.

Ecco i migliori exchange da utilizzare:

EXCHANGE
CARATTERISTICHEVANTAGGIISCRIZIONE
Più semplice da usarePrincipali criptovaluteISCRIVITI
PIù grande exchangeNumerose criptovaluteISCRIVITI
App facile da usareCarta VISA e tante cryptoISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 67-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Comprare Ethereum Con Paypal

Un altro modo per comprare criptovalute, compreso Ethereum, è quello di affidarsi a PayPal. Il colosso dei pagamenti online infatti, dalla fine del 2020, ha annunciato la possibilità di acquistare criptovalute come ad esempio Ethereum, Litecoin e Bitcoin, il tutto con un importo minimo di 1dollaro.

Se volete seguire questa procedura non dovrete fare altro che:

  • creare un account abilitato PayPal Cash
  • cliccare dal menu nella sezione Crypto
  • selezionare Ethereum o la criptovaluta sulla quale si vuole investire

Tuttavia solo i residenti negli Stati Uniti possono acquistare valute digitali direttamente sul sito di Paypal. Sembra però che la società abbia la volontà di allargare questa funzionalità anche all’Europa, e perciò anche il Italia.

Conviene comprare Ethereum (ETH)?

La criptovaluta si sta ponendo come leader della DeFi, la finanza decentralizzata. Quella cioè che non passa per banche o istituzioni, costose e ingiuste verso i risparmiatori.

Infatti, ciò è dovuto agli smart contract, adottate dalle blockchain di molte criptovalute odierne.

Di fatto, il prezzo di Ethereum è stato in costante aumento fino a maggio, con una accelerazione a maggio che ha portato il suo valore a sfiorare i 3.500 euro per ETH. Poi ha iniziato a ritracciare, scendendo sotto i 2mila euro e non riuscendo neanche a sfondare quota 1.900 come resistenza.

Il prezzo di Ethereum sta vivendo quindi nuovi massimi storici e sicuramente sta incidendo la diffusa applicazione del suo sistema.

Il futuro è roseo dinanzi a Ethereum sebbene ricorda sempre che le criptovalute sono imprevedibili e ti conviene investire col trading CFD. Per disimpegnarti velocemente dall’investimento e poter trarre profitto anche da piccoli movimenti al rialzo o al ribasso.

Grafico e quotazione prezzo ETH

Ecco il grafico della quotazione in tempo reale del prezzo ETH:

Comprare Ethereum: holding o trading?

Già all’inizio dell’articolo abbiamo sottolineato come riteniamo il trading meno rischioso e meno costoso dell’acquisto effettivo di criptovalute su exchange. Ma perché diciamo questo e qual è la differenza sostanziale tra i due modi di investire in criptovalute?

Per marcare una prima linea di demarcazione, possiamo dire che il trading si fonda su un tipo di operatività più attiva. Chi fa trading è molto presente in maniera diretta sul mercato e segue i movimenti dei mercati in tempo reale.

Il trading ha il grande vantaggio di permettere di guadagnare anche sui momenti di ribasso degli asset scelti. L’importante è reagire con prontezza alle variazioni che si verificano sui mercati.

Fare holding presuppone una strategia di medio e lungo periodo, ma, soprattutto una enter strategy ed una exit strategy ben precise. Molti credono infatti che comprare criptovalute equivalga semplicemente a riempire il proprio portafoglio di una determinata quantità di token e a tenerli (holding, appunto).

Un tale comportamento, però, non ha molto senso se alle sue spalle non c’è un preciso “piano di accumulo”.

D’altro canto, l’holding ha sicuramente una componente emotiva inferiore rispetto al trading: più strategia e meno batticuore, insomma. Questo comporta però che tutto il potenziale dei cosiddetti “movimenti minori” nell’holding sia assente. Ciò comporta un grosso rischio di perdere, anche tutto, se l’asset prescelto inizia un trend duraturo in discesa.

Concretamente, se compri un certo numero di token di Ethereum e da domani Ethereum inizia inesorabilmente a scendere, non avrai alcuna possibilità di recuperare interamente il capitale iniziale e rischi di subire perdite molto importanti.

Abbiamo visto invece che il trading dà la possibilità di giocare al ribasso e di guadagnare anche da situazioni del genere, grazie al fatto che permette di reagire prontamente alle variazioni del mercato.

Previsioni Ethereum [2021-2025]

Secondo quanto previsto da esperti ed analisti, i futuri andamenti del prezzo di Ethereum sono piuttosto eterogenei.

Tutti quanti interessano il lasso di tempo 2021-2025 e in particolare possiamo dire che secondo Trading Beasts ci sarà una crescita di 30,00 dollari/mese per tutto il 2022, mentre secondo Digital Coin Price la valuta digitale raggiungerà i 7.989 dollari entro la fine del 2025. Per lo stesso periodo Wallet Investor ha indicato un valore di 8.271 dollari, entro l’inizio del 2026.

Per quanto riguarda Coinpedia le previsioni sono rispettivamente di 5.000 dollari nel 2021, 6.000 entro la fine del 2022 e 10.000 entro la fine del 2025. Mentre per Crypto-Rating la crescita arriverà fino a 8.000 dollari nel 2025 e a 16.000 nel 2026.

Comprare Ethereum (ETH): FAQ

Cos’è Ethereum?

E la criptovaluta basata sulla rivoluzionaria Blockchain che produce gli smart contract, ideata dal giovanissimo Vitalik Buterin.

Come comprare Ethereum (ETH)?

Conviene farlo o acquistandolo direttamente tramite Exchange o facendo trading CFD.

Conviene comprare Ethereum (ETH)?

La criptovaluta sta vivendo un ottimo momento perché centrale per la DeFi. Si professano costanti rialzi di prezzo futuri.

Dove comprare Ethereum (ETH)?

Come detto, puoi provare Exchange come Binance o Crypo.com, o in alternativa uno dei maggiori broker d trading come eToro, Capital.com o OBRinvest.

Comprare Ethereum

Conclusioni

Possiamo concludere questa guida affermando che, visti gli andamenti e le sue particolari caratteristiche, Ethereum è una delle valute digitali più interessanti. Proprio per questo motivo può essere una buona alternativa per diversificare e che sembra abbastanza promettente.

Infatti Ethereum è la seconda criptovaluta per capitalizzazione di mercato e il suo valore lievita ogni volta che BItcoin ha una flessione. In ogni caso il futuro di questa criptovaluta sembra comunque essere positivi, visto soprattutto il suo legame con gli smart contracts e la DeFi.

Tuttavia, viste le caratteristiche delle criptovalute quali volatilità e andamenti altalenanti, comuni ovviamente anche a Ethereum, è preferibile affidarsi a trading di CFD, piuttosto che acquistare direttamente la valuta digitale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here