Binance lancia mercato NFT: come funziona

L’exchange di criptovalute Binance ha deciso di lanciare un proprio marketplace sul quale gli utenti iscritti alla piattaforma possono creare, acquistare e vendere oggetti da collezione digitali. Meglio noti come NFT.

Cosa sono gli NTF? Si tratta di token non fungibili e rappresentano come detto una vera e propria tipologia di risorsa digitale. Sono infatti progettati per rappresentare oggetti virtuali rari, la cui natura è molto varia. Si va dalle opere d’arte alle figurine dei campioni sportivi, fino perfino a prodotti alimentari. Ovviamente non commestibili

Di recente, per esempio, anche il noto marchio di patatine Pringles ha realizzato una patatina “alla criptovaluta”, poi messa all’asta.

Il mercato degli NTF è in grande crescita. Basti pensare che le vendite totali sono aumentate di oltre due miliardi di dollari nei primi tre mesi del 2021. Stando ad un report di, NonFungible.com, un sito web che tiene traccia dei dati sugli NFT.

E se la cosa già ti sorprende, devi anche sapere che quella cifra non tiene conto del record di $ 69 milioni di NFT venduto dall’artista digitale Mike Winkelmann (AKA Beeple) all’asta di Christie’s lo scorso mese di marzo.

Per iniziare a investire sulle criptovalute è possibile usare piattaforme come eToro, che consentono di copiare interi panieri di asset o singole operazioni dai migliori trader.

Per saperne di più sul copytrading con le criptovalute clicca qui.
66% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Binance, come funziona mercato NFT

Binance, che ricordiamo essere il più grande Exchange di criptovalute al mondo per volumi di scambio, ha affermato che la sua piattaforma opererà su due mercati:

  • uno Premium destinato alle migliori aste e mostre
  • un mercato di trading standard che chiunque può utilizzare per coniare nuovi token

In pratica, il 90 percento dei proventi finirebbe agli artisti, mentre solo la decima parte all’Exchange. Inoltre, ci sarà l’addebito di una “commissione di elaborazione” dell’1% per il trading quotidiano, mentre i creatori “riceveranno continuamente l’1% di royalty”.

Il marketplace degli NFT su Binance dovrebbe debuttare il prossimo giugno. Ma l’azienda ha già lanciato una sezione dedicata sulla quale gli artisti interessati possono contattare l’azienda in merito a potenziali collaborazioni.

A spiegare lo scopo di questo progetto ci pensa Helen Hai, responsabile del progetto NFT di Binance:

“Il nostro obiettivo è fornire la più grande piattaforma di trading NFT al mondo con la migliore esperienza di conio, acquisto e scambio, sfruttando le soluzioni più veloci ed economiche fornite dall’infrastruttura e dalla comunità blockchain di Binance”.

Per creare il tuo account gratuito su Binance visita questa pagina.

NTF, Binance lancia la sfida a Gemini

Oltre ad essere un adeguamento ai tempi, data la crescente creazione e richiesta di NFT, tale mossa da parte di Binance segna una sfida per Gemini. L’exchange di criptovalute fondato da Tyler e Cameron Winklevoss. I canoisti co-fondatori insieme a Zuckerberg ed altri di Facebook. Poi finiti tutti in tribunale.

Gemini infatti gestisce il proprio mercato NFT chiamato Nifty Gateway, che ha ospitato aste di grandi nomi come Eminem e Grimes. In realtà, ha anche destinato una finestra di mercato proprio per Binance, che di fatto ha beneficiato notevolmente del crescente interesse per bitcoin e altre valute digitali.

Una nuova mossa dunque quella di Coinbase, dopo il debutto sul Nasdaq ad inizio aprile. Ricordiamo però non tramite Ipo ma tramite Dpo.

Come Binance, Coinbase ha ottenuto una spinta significativa dall’aumento dei prezzi delle criptovalute. Del resto, Coinbase copre da solo un decimo del mercato delle criptovalute. Mentre Bitcoin ha sfiorato i $ 65mila dollari, mentre ora è sceso sotto i 60mila. Ma è pronto a nuovi rally.

NTF: una nuova bolla?

In realtà, ci sono anche preoccupazioni che pure nel caso degli NTF si tratti di una bolla. Alcuni hanno paragonato il boom dell’NFT all’aumento delle offerte iniziali di monete (ICO) che si è verificato tra la fine del 2017 e l’inizio del 2018.

La mania dell’ICO ha portato a una serie di truffe e molti progetti sono stati infine abbandonati. Dato che si tratta di presentare dei white paper senza alcuna garanzia che il progetto vada a buon fine.

Basti poi pensare a cosa sta facendo il dogecoin, salito a un record superiore a 45 centesimi, alimentando i timori di una bolla nel mercato delle criptovalute.

A proposito di Dogecoin, si pensa che l’app Robinhood apporterà presto un cambiamento che potrebbe aiutare gli investitori di Dogecoin a spendere i soldi che hanno guadagnato investendo nella criptovaluta.

Il CEO di Robinhood Vlad Tenev ha affermato che l’app Robinhood, che ricordiamo permette alle persone di fare trading e investire in criptovalute, cercherà di fare in modo che le persone possano facilmente prelevare e depositare criptovaluta.

Il proprietario dei Dallas Mavericks, Mark Cuban, ha affermato che il problema più grande di Dogecoin è che le persone che hanno investito in esso non possono spendere o ritirare le loro partecipazioni tramite la piattaforma Robinhood.

Quest’ultima è balzata agli onori delle cronache per essere stata palcoscenico delle operazioni del sub-reddit Wallstreetbet che ha portato al rialzo di molte azioni affondate dalla speculazione shortista dei grandi investitori.

In questo momento, l’app Robinhood consente alle persone di acquistare e vendere criptovaluta, ma non puoi ritirare la criptovaluta o accedervi per spenderle.

Per gli investitori di Dogecoin, ciò significa che non possono spendere o utilizzare le partecipazioni ottenute dal recente picco di Dogecoin.

Qualsiasi possesso di Dogecoin, o altre criptovalute, su Robinhood è quindi effettivamente bloccato e non può essere utilizzato per acquistare beni o servizi. Ciò significa che gli investitori e gli utenti di criptovalute devono avere un account separato altrove se desiderano utilizzare le loro partecipazioni nella vita di tutti i giorni.


Questo è il motivo per cui gli esperti hanno affermato che Dogecoin è un movimento basato sulla comunità poiché non c’è molto valore nel possedere partecipazioni che non puoi utilizzare.

Tuttavia c’è anche chi crede che un investimento in Dogecoin non significa fare soldi, ma essere parte di qualcosa di più grande. Eppure, alla luce dei prezzi che sta raggiungendo, si pensa a ciò sempre meno e si desidererebbe andare all’incasso.

Per investire sulle criptovalute vi segnaliamo qui sotto i migliori broker certificati:

BROKER
CARATTERISTICHEVANTAGGIISCRIZIONE
Social trading, copy trading
66% dei conti al dettaglio perde soldi
Copy fundsISCRIVITI
Servizio CFD
72% dei conti al dettaglio perde soldi
Conto demo illimitatoISCRIVITI
Spread bassi, CFDSocial trading, AutotradeISCRIVITI
Bonus da 25€Conti Zero spreadISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 67-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here