Comprare Curve (CRV): guida, token e come investire 2022

Curve è un Exchange basato su Ethereum che offre un pool di liquidità progettato per il trading di stablecoin estremamente efficiente, a basso rischio, con commissioni aggiuntive per la liquidità.

Il token che consente il funzionamento di Curve è il CRV, una criptovaluta che può essere anche oggetto di investimento.

Scopriamo meglio qual è il progetto alla base di Curve e come investire.

Per fare trading sulle criptovalute è consigliabile sfruttare le piattaforme CFD come ad esempio eToro (trovi qui il sito ufficiale) che offre il trading sulle principali criptovalute in circolazione.

Per saperne di più sui servizi di eToro potete visitare il sito ufficiale qui.

Curve Finance: il progetto

Curve Finance (CRV) o Curve, è uno exchange decentralizzato (o DEX) lanciato nel novembre 2019 dedicato all’offerta di scambi di stablecoin. Simile a Uniswap, si distingue da esso poiché si concentra su asset con parità 1 a 1 con le valute nazionali.

Ciò lo rende prediletto tra quanti preferiscono investire sugli stablecoin, nonché tra i fornitori di liquidità che cercano uno slippage minimo per ridurre al minimo le perdite. Per slippage si intende la differenza tra il prezzo atteso di un’operazione e il prezzo a cui viene eseguita concretamente. Da esso scaturiscono le perdite per gli investitori

Comprare Curve

Il progetto Curve punta anche ad offrire un’interfaccia molto semplice, quasi spartana, nonché smart contract sicuri per la DeFi.

Curve offre supporto a diverse stablecoin, tra cui possiamo trovare DAI, USDC, USDT, TUSD, BUSD, PAX e sUSD. Oltre alle coppie BTC come RenBTC, WBTC, sBTC e HBTC. A ciò va aggiunta la sua capacità di offrire ottimi tassi di cambio per le stablecoin.

👍 Cosa èExchange decentralizzato che permette di finanziare varie pool di liquidità con stablecoin.
✅ CaratteristicheLiquidity pool / Pool con 3 coin / Stablecoin
💰TokenCRV
🥇Migliore piattaforma per fare trading su CurveeToro
🥇Miglior exchange per comprare CurveBinance

CRV Token: come funziona

Il token CRV è basato sulla tecnologia ERC-20, progettato per incentivare i fornitori di liquidità sulla piattaforma, nonché per coinvolgere il maggior numero possibile di utenti nella governance del protocollo. Attualmente CRV serve varie funzioni come voto e staking.

Queste cose richiedono il voto all’interno del Curve DAO, motivo per cui se un utente desidera votare, deve bloccare i propri token CRV e acquisire token veCRV.

Quest’ultimo è un acronimo di escrow vote CRV, semplicemente token CRV bloccati per un periodo di tempo. Infatti, più a lungo blocchi i tuoi token CRV, più veCRV riceverai. Si tratta di un meccanismo di recente creazione, infatti è stato presentato il 13 agosto 2020.

Il token ha una fornitura totale di 3,03 miliardi di token che verranno distribuiti come segue:

  • 62% ai fornitori di liquidità della comunità
  • 30% agli azionisti (team e investitori) con 2-4 anni di consolidamento
  • 3% ai dipendenti con 2 anni di consolidamento
  • 5% alla riserva comunitaria

La fornitura iniziale di circa 1.300 miliardi (~ 43%) è così distribuita:

  • 5% ai fornitori di liquidità prima di CRV aventi diritto a 1 anno
  • 30% agli azionisti (team e investitori) con 2-4 anni di consolidamento
  • 3% ai dipendenti con 2 anni di consolidamento
  • 5% alla riserva comunitaria

La fornitura circolante sarà pari a 0 al momento del lancio e il tasso di rilascio iniziale sarà di circa 2 milioni di CRV al giorno.

Come tutti i token ERC-20, questo può essere archiviato in qualsiasi portafoglio in grado di offrire supporto per questo standard, in modo da poterlo archiviare in sicurezza in ogni momento.

Trading su Curve (CRV) le piattaforme CFD

Il trading CFD consente di investire sia long che short su Curve (CRV), Quindi, di sfruttarne sia i rialzi che i ribassi. Per farlo, ci serviranno delle piattaforme di trading chiamati broker. Di seguito vediamo quelli che al momento ci convincono di più.

eToro

Con le sue 3 licenze – CySEC, ASIC e FCA – il broker eToro ci sembra ideale per chi cerca una piattaforma sicura e che rispetta i fondi e i dati sensibili dei trader.

Ecco un esempio di acquisto di CRV con eToro:

Comprare Curve CRV su eToro

Il broker eToro offre anche tanti servizi, tra cui il copy trading, il social trading e gli smart portfolios.

E’ anche un broker con costi contenuti, essendo spread-only e con commissioni contenute.

Puoi aprire un conto demo su eToro cliccando qui.

Capital.com

Il broker Capital.com ha anche esso le stesse tre licenze di eToro, e, come esso, è spread-only e con commissioni sui servizi ragionevoli.

Accompagna il trader nella sua attività con diversi servizi, come l’IA, i segnali di trading, le notifiche push.

Molto interessanti i grafici, con oltre 70 indicatori ed oscillatori di trading.

Per creare un conto demo su Capital.com clicca qui.
71.2% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

FP Markets

Il broker FP Markets è di origine australiana e opera in Europa tramite CySEC, oltre ad avere la locale licenza ASIC.

offre tanti servizi, come l’accesso ai corsi di formazione sul Forex Trading, una ampia scelta di piattaforme, un Portale clienti avanzato per monitorare il tuo trading in tempo reale.

Molto attento alla tecnologia, questo broker utilizza Server Virtuali Avanzati ( VPS), soluzioni per Expert advisors (EAs), scalping e auto-trading.

Puoi aprire una demo gratuita su FP Markets da qui.
71.2% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

Exchange per acquistare Curve (CRV)

Se invece sei interessato ad investire su Curve (CRV) acquistandolo direttamente, dovrai usare un Exchange. Se è vero che ce ne sono ormai molti in circolazione, anche qui la scelta deve ricadere su quelli più sicuri e convenienti.

EXCHANGE
CARATTERISTICHEVANTAGGIISCRIZIONE
Più semplice da usarePrincipali criptovaluteISCRIVITI
PIù grande exchangeNumerose criptovaluteISCRIVITI
App facile da usareCarta VISA e tante cryptoISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 67-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

Ecco gli Exchange migliori per investire su Curve (CRV)

Binance

Il più importante Exchange di criptovalute per volume di transazioni giornaliero. Binance si distingue per essere stato il primo Exchange a lanciare un proprio token (BNB, tra l’altro subito nella top 10 per marketcap), ma anche per essere il principale concorrente di Ethereum per la DeFi.

Binance ha una vasta scelta di criptovalute, una piattaforma semplice e commissioni davvero basse.

Puoi creare un account gratis su Binance cliccando qui.

Crypto.com

L’Exchange Crypto.com è in forte ascesa, poiché ha lanciato ben 5 carte legate al circuito VISA per fare acquisti online e nei negozi fisici. Inoltre, per ogni acquisto ottieni anche un Cashback.

Crypto.com consente anche lo staking di criptovalute, con un interesse di oltre il 14%.

L’interesse intorno alla piattaforma è cresciuto anche grazie alle sponsorship nello sport. Come nel Superbowl del 2022 e nella Formula Uno.

Iscriviti da qui su Crypto.com e ricevi un bonus

Grafico prezzo Curve (CRV)

Vediamo qual è l’andamento del prezzo di Curve (CRV) tramite il seguente grafico.

Curve.fi: come funziona la Defi

Curve.fi è un DEX che permette di scambiare le criptovalute mediante la sua interfaccia estremamente user-friendly, senza la necessità di effettuare il KYC per poter iniziare ad interagire.

Ad oggi la piattaforma permette il suo utilizzo attraverso diversi network. Sebbene occorra farne anche una questione di commissioni che si vanno a pagare.

L’utente può decidere di utilizzare Curve.fi solo per scambiare i token al suo interno, o per immettere liquidità diventando un “liquidity provider“. Guadagnando anche una rendita sulle coin depositate, il cosiddetto staking di criptovalute.

Qualche utente sottolinea il fatto che sia meno intuitiva rispetto ad alcuni suoi competitor come Uniswap o Pancakeswap. Lo stile ricorda molto Windows XP, e questo può far piacere i nostalgici di uno dei migliori sistemi operativi di casa Microsoft.

Fin da subito mostra i pool e gli interessi ad essi associati.

Per scambiare token all’interno di Curve.fi occorre cliccare in uno dei pool presenti nella Home. Scegliendo il pool contenente le coin che vogliamo scambiare.

In basso sulla schermata ci vengono mostrati i dati della riserva in questione. Vedremo info come:

  • le percentuali dei token al suo interno
  • il suo controvalore in dollari
  • le fees che pagheremo per questo scambio
  • quanto andrà ai creatori di questo pool
  • altri dati più o meno importanti

Cliccando “Advanced option” potremo modificare il succitato slippage. Dalla stessa schermata possiamo modificare anche la priorità in termini di gas di questa transazione.

Sebbene le fees siano alquanto basse, occorre comunque ricordare cheogni network applicherà delle fees aggiuntive per la transazione. Il costo finale della transazione varierà in funzione del network che state usando e della congestione della rete stessa. E ciò vale per tutti gli Exchange.

Confronto tra Curve e Convex Finance

Convex è una piattaforma che consente di massimizzare le rendite di Curve e migliorarne l’esperienza d’uso. E’ quindi un optimizer di Curve.

La piattaforma nasce per eliminare i difetti di Curve, senza però dover rinunciare ai tanti vantaggi.

Questo protocollo si fonda con Curve, quindi operare su Convex significa investire su Curve, cambiando però solo il modo. La sua nascita ha come obiettivo quello di rendere la vita più facile agli investitori.

Inoltre, le rendite proposte sono superiori, il che lo rende uno strumento adatto a tutti.

Questo protocollo opera su blockchain Ethereum, quindi le opzioni proposte sono le seguenti:

  • Metamask
  • Coinbase Wallet
  • Wallet Connect
  • Keystone

Sebbene l’opzione migliore sia quella di acquistare un hardware wallet Ledger, essendo un wallet freddo. Quindi non necessita di connessione per funzionare, aggirando il pericolo degli hacker.

Le opzioni di investimento sono due:

  1. lo stake di CRV
  2. il versamento di LP token

Il requisito essenziale per poter procedere è quello di possedere dei token CRV, come visto i token di Curve.

Quando l’utente entra su Convex si trova già nella sezione dedicata allo stake. Ma ciò che ci interessa ora è convertire i token CRV in cvxCRV (Convex CRV, un sintetico con valore legato e pressoché identico a CRV). Un passaggio che ricordiamo essere irreversibile.

Vediamo il confronto tra i due token:

Quando decidiamo di sbloccare i token, dobbiamo invece eseguire i seguenti passaggi:

  1. dallo stesso riquadro che abbiamo utilizzato per versare, clicchiamo sulla scritta “UNSTAKE”
  2. selezioniamo la quantità
  3. pigiamo il pulsante “Unstake cvxCRV”

Se Curve resta un punto di riferimento assoluto nel mondo DeFi, non solo su Ethereum, Convex non funge da competitor, in quanto un utente per usarlo deve passare prima per Curve.

Quindi, Convex è una piattaforma ben fatta, con rendite competitive e discretamente sicura.

Previsioni Curve (CRV)

Secondo diversi analisti, le previsioni su Curve (CRV) sono rosee. I motivi sono i seguenti:

  • Piattaforma blockchain all’avanguardia in forte ascesa nell’altrettano cavalcante DeFi
  • Commissioni e slippage bassi, il che rende molto vantaggioso utilizzare questa piattaforma
  • Risulta essere il modo più semplice per entrare a far parte dell’ecosistema Curve
  • Con l’espansione del mercato delle stablecoin, aumenta anche il ruolo di Curve nel mercato
  • Community solida e attiva

Come diciamo sempre quando si tratta di fare previsioni future su una criptovaluta, occorrerà valutare due fattori, endogeno ed esogeno:

  1. quanto il team di sviluppatori continuerà a far crescere il progetto
  2. lo stato dell’arte della concorrenza, se altri progetti potrebbero insediarne la leadership

Comprare Curve: le domande frequenti

Cos’è Curve?

Si tratta di un Exchange che gira sulla tecnologia ERC-20 di Ethereum, focalizzata soprattutto sugli stablecoin. L’interfaccia ricorda i Pc di inizio anni ‘90 ed è abbastanza immediata al primo utilizzo.

Il token CRV è la benzina che muove la piattaforma, ma si tratta anche di un token interessante sia per il trading, sia per la compravendita diretta, sia per lo staking.

Conviene investire in Curve (CRV)?

Le prospettive future della criptovaluta sono ottime per vari fattori. Ma occorre sempre tenere conto di altrettanti fattori endogeni ed esogeni negativi.

Dove investire su Curve (CRV)?

Puoi provare con il trading CFD su broker come eToro, Capital.com e FP Markets. O su exchange come Binance, Crypto.com o eToroX.

Curve: riepilogo

Conclusioni

Le criptovaute che si occupano di DeFi si fanno sempre più numerose ed interessanti. Tra queste troviamo Curve, che si focalizza soprattutto sulle stablecoin.

Ha una interfaccia vintage che la rende accattivante e può essere utilizzata di concerto con un’altra piattaforma: Convex.

Le prospettive future della criptovaluta sono ottime per vari fattori. Ma occorre sempre tenere conto di altrettanti fattori endogeni ed esogeni negativi.

Se sei interessato ad investire su Curve (CRV), puoi provare con il trading CFD su broker regolamentati o su exchange tradizionali.

Se vi interessa investire sulle principali criptovalute potete cominciada un conto demo. Vi lasciamo con i link che sono mediati dal server sicuro di CriptovaluteQuotazione in modo da garantire l’accesso senza problemi:

Si tratta di piattaforme con demo gratuite senza alcuna limitazione di tempo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here