PayPal, gli utenti della piattaforma potranno ritirare criptovalute anche su portafogli esterni

Prima della decisione di mercoledì, agli utenti PayPal non era consentito spostare le proprie partecipazioni fuori dalla piattaforma, ma sembra che le cose potrebbero cambiare.

Sembra infatti che la piattaforma di pagamento si stia finalmente aprendo alle criptovalute, apertura che sembra destinata ad aumentare. PayPal ha recentemente rivelato che consentirà agli utenti di ritirare le proprie risorse digitali su portafogli di terze parti.

La notizia, riportata da Reuters, arriva appena sette mesi dopo che PayPal ha abilitato per la prima volta gli acquisti di criptovalute sulla sua piattaforma. All’epoca, quella decisione era stata annunciata come una pietra miliare, soprattutto per quanto riguarda il riconoscimento da parte di una piattaforma “tradizionale” delle valute digitali.

In ogni caso, d’ora in avanti, gli utenti di PayPal saranno in grado di scegliere dove inviare le loro criptovalute. Infatti oltre alla possibilità di conservarle su PayPal o venderle in valuta fiat per il prelievo, potranno essere trasferite a portafogli di terze parti.

Tuttavia non è ancora stato specificato quando la funzione di prelievo di criptovalute sarà supportata. Se è qualcosa di simile alla decisione di PayPal di abilitare gli acquisti di criptovaluta lo scorso autunno, il lancio iniziale di portafogli di terze parti potrebbe essere graduale e basato sulla posizione.

Per iniziare a investire sulle criptovalute è possibile usare piattaforme come eToro, che consentono di copiare interi panieri di asset o singole operazioni dai migliori trader.

Per saperne di più sul copytrading con le criptovalute clicca qui.
66% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

PayPal e l’apertura alle criptovalute

L’adozione da parte di PayPal delle criptovalute sembra essere radicata in una strategia chiaramente definita, che passa per tappe ben precise e che vede i casi d’uso delle risorse digitali crescere rapidamente nel tempo.

Infatti dopo aver permesso ai suoi utenti di utilizzare le criptovalute per operare, ora PayPal ha deciso di aggiungere un’ulteriore funzionalità, ossia trasferire le valute digitali su portafogli esterni.

Sembra quini abbastanza chiaro come PayPal abbia intuito il potenziale delle criptovalute e come stia contribuendo a farle riconoscere anche alla finanza tradizionale. A sostegno di questa ipotesi ci sono le dichiarazioni dell’amministratore delegato Dan Schulman.

Secondo lui, nell’arco di qualche anno, assisteremo a un grande calo nell’uso del contante e tutti i fattori di forma di pagamento convergeranno sul telefono cellulare. Anche le carte di credito scompariranno e si arriverà ad utilizzare lo smartphone per tutte le transazioni.

Inoltre Schulman ha anche affermato che il business delle criptovalute di PayPal stava già pagando i suoi dividendi per l’azienda.

Migliori exchange per investire in criptovalute

EXCHANGE
CARATTERISTICHEVANTAGGIISCRIZIONE
Più semplice da usarePrincipali criptovaluteISCRIVITI
PIù grande exchangeNumerose criptovaluteISCRIVITI
App facile da usareCarta VISA e tante cryptoISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 67-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

PayPal e la sua stablecoin

In ogni caso Paypal ha fatto molto rispetto alle criptovalute negli ultimi mesi. Come abbiamo detto presto consentirà agli utenti di trasferire valute digitali a portafogli di terze parti.

Di conseguenza gli utenti PayPal non solo possono inviare bitcoin agli utenti sulla piattaforma, ma possono anche ritirarli su piattaforme come Coinbase, o portafogli di criptovaluta esterni.

L’adozione della crittografia da parte di PayPal sembra avere collegamenti a una strategia futura, soprattutto visto che l’uso di criptovalute e risorse digitali è cresciuto rapidamente nel tempo.

A questo proposito Jose Fernandez da Ponte, responsabile della blockchain e della crittografia di PayPal, ha dichiarato che l’intenzione della piattaforma è di aprirsi il più possibile, dando la possibilità agli utenti di pagare nel modo che desiderano.

Proprio rispetto all’apertura verso le criptovalute, alcune indiscrezioni indicano che PayPal abbia intenzione di lanciare la propria stablecoin. Tuttavia, secondo lo stesso Ponte, potrebbe essere ancora troppo presto.

Criptovalute e profitti

Il CEO di PayPal Shulman ha recentemente reso noto che l’attività di crittografia di PayPal ha portato notevoli profitti all’azienda.

La performance della società nel primo trimestre è stata migliore del previsto, con utili rettificati a 1,22 miliardi di dollari. Ciò supera la stima media degli analisti, che si aggirava intorno a 1,01 miliardi di dollari.

L’azienda ha anche affermato che i clienti che acquistano criptovalute tramite la piattaforma accedono a PayPal due volte più spesso di prima. Questa tendenza sottolinea quanto stiano crescendo tanto l’interesse verso le criptovalute, quanto il loro utilizzo. A questo proposito possiamo dire che, circa due mesi fa, PayPal ha presentato ufficialmente un servizio di pagamento crittografico che consente agli utenti di pagare utilizzando criptovalute. Lo scopo di questo servizio è consentire agli utenti di utilizzare senza problemi le criptovalute durante i pagamenti.

Fondamentalmente si andrà ad utilizzare la valuta digitale esattamente come si utilizzano carte di credito o di debito sulla piattaforma di pagamento. L’aspetto interessante di questo servizio di PayPal è che non sarà addebitata alcuna commissione per le transazioni o per l’utilizzo del servizio di pagamento crittografico.

In ogni caso va detto che non è possibile utilizzare più monete per un singolo acquisto. Vi aggiorneremo sulle novità su Paypal. Nel frattempo se volete investire in criptovalute con piattaforme sicure vi consigliamo eToro, un broker regolamentato con cui negoziare sulle principali criptovalute.

Per iscriverti su eToro clicca qui e visita il sito ufficiale.
66% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here