GameStop annuncia il lancio di un nuovo portale web e una piattaforma di token NFT

GameStop ha annunciato che sta lavorando ad una piattaforma NFT basata su Ethereum e, visto il settore della società, molto probabilmente sarà legato ai videogiochi.

A confermare questa scelta ci sarebbe anche un endless runner game, nascosto sullo stesso portale. In ogni caso l’annuncio e l’apertura di questo nuovo portale, nonostante i minimi dettagli, hanno prodotto un’impennata delle azioni della società.

Vediamo di capire quali conseguenze ci saranno per la società e cosa nasconde il progetto NFT di GameStop.

Se volete iniziare a investire in criptovalute potete affidarvi a broker come eToro che consentono di negoziare sulle principali criptovalute ed offrono servizi molto interessanti come il copy trading.

La nuova piattaforma di GameStop

Come abbiamo anticipato GameStop ha recentemente annunciato che sta iniziando lo sviluppo di token NFT non spendibili.

Nonostante le informazioni a riguardo siano ancora poche, e non si sappia cosa conterranno i token, l’annuncio è arrivato sul nuovo sito web della catena. Tuttavia sembra chiaro come la piattaforma NFT di futura creazione sarà basata su Ethereum e molto probabilmente sarà legata ai videogiochi, settore di riferimento di GameStop.

Dopotutto sulla stessa piattaforma è presente il famoso motto della società, modificato e declinato in modo differente. Il claim “Power to the players” si è infatti allargato comprendendo “Power to the creators. Power to the collectors”.

Inoltre il sito web utilizzato da GameStop per lanciare l’annuncio della piattaforma NFT, nasconde un mini gioco. Forse a rimarcare su cosa si concentreranno i token non fungibili della società, ossia gaming e videogiochi?

Chi può dirlo, le informazioni sono ancora troppo poche. Tuttavia, il mini gioco a cui stiamo facendo riferimento, altro non è che un endless runner game. Si tratta di un gioco potenzialmente infinito e piuttosto semplice, del tutto analogo al game del dinosauro di Google Chrome.

Per poter accedere a questa funzione basta collegarsi alla piattaforma NFT di GameStop, spostarsi in alto a destra e selezionare col cursore un piccolo puntino. Cliccando su questo bottone si raggiunge il mini gioco.

GameStop sta costruendo una squadra

GameStop sta puntando moltissimo sullo sviluppo di questa nuova piattaforma NFT, tanto che ha dichiarato di essere alla ricerca di “componenti per la sua squadra”. Infatti la società ha affermato che è alla di ingegneri specializzati in solidity, react, python, ma anche designer, giocatori e marketer.

Non solo, ha lasciato un invito aperto a tutti color che vogliono partecipare al progetto. Chiunque può provare a entrare a far arte del progetto, inviando alla casella mail di GameStop il proprio CV o dei lavori sviluppati dagli utenti.

In ogni caso, anche se la portata del progetto non è ancora chiara, la volontà di GameStop di trovare nuovi talenti sottolinea quanto il progetto sia importante.

Tuttavia sulla pagina è presente un link che porta ad un Ethereum, indicando su quale blockchain si appoggerà il progetto.

Detto questo il codice dello smart contract si collega alla pagina NFT di GameStop e indica che i potenziali NFT rilasciati da GameStop utilizzeranno lo standard ERC721 di Ethereum. Per quanto riguarda il pubblico previsto per qualsiasi offerta NFT emerga dal team di GameStop, un’immagine animata sulla pagina afferma: “Potere ai giocatori. Potere ai creatori. Potere ai collezionisti”.

Il valore delle azioni GamStop in aumento

Anche se la notizia dell’apertura di una nuova piattaforma NFT è arrivata quasi in sordina, ha comunque avuto una grande risonanza sulla società di GameStop.

Infatti anche se non ci sono stati grossi colpi di scena, sia gli utenti, che lo stesso mercato, hanno accolto con molta positività questo aggiornamento. In particolare possiamo dire che le azioni di GameStop, ovvero il titolo GME, è passata da un valore di 144 Dollari rilevati a metà maggio, a una quotazione di 210 Dollari.

Tuttavia non è la prima volta che la catena di rivendita di videogiochi fa parlare di sé, soprattutto per quanto riguarda la volatilità relativa al prezzo dei suoi titoli. Infatti, all’inizio del 2021, si era scatenato un vero e proprio caso su GameStop, con i titoli della società che registravano una volatilità quasi maggiore a quella del mercato criptovalutario.

Questa situazione ha contribuito a creare un vero e proprio caso, denominato “short squeeze”, ossia con i prezzi del mercato che aumentavano improvvisamente, superando di gran lunga le aspettative di analisti e investitori. Il caso è stato poi analizzato dall’Università di Georgetown e ha evidenziato come gli investitori, in particolare quelli che vendono allo scoperto, possono subire negativamente queste situazioni.

Vi aggiorneremo sulla situazione di GameStop e gli NFT. Nel frattempo se volete investire in criptovalute con piattaforme sicure vi consigliamo eToro, un broker regolamentato con cui negoziare sulle principali criptovalute.

Iscriviti subito su eToro cliccando qui.
66% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here