Ethereum, le fees sui Gas sono crollati del 90%: ha perso leadership DeFi?

Le commissioni del gas, o, se preferite, i costi di transazione sulla blockchain di Ethereum sono diminuiti significativamente nell’ultimo mese.

Si calcola infatti che la commissione di transazione media su Ethereum è ora di circa $ 4,5, dal quasi quasi $ 45 di un mese fa. Praticamente un calo netto del 90%.

Le commissioni di transazione medie sono ora al minimo di sei mesi, secondo il Dashboard dei dati. Ma come si spiega questo crollo?

Se volete iniziare a investire in criptovalute potete affidarvi a broker come eToro che consentono di negoziare sulle principali criptovalute ed offrono servizi molto interessanti come il copy trading.

Perché commissioni su Blockchain Ethereum sono crollate

Innanzitutto, nelle ultime settimane c’è stato un notevole calo delle transazioni di Ethereum. Sia le transazioni di finanza decentralizzata (DeFi) che quelle di token non fungibili (NFT) sono diminuite con il recente crollo del mercato.

Le transazioni giornaliere su Ethereum, ad esempio, sono scese a circa 1,2 milioni contro 1,65 milioni di un mese fa. Anche le transazioni e i volumi NFT sono diminuiti, stando a quanto ha calcolato The Block’s Data Dashboard.

Un altro fattore alla base delle tariffe del gas più basse è il crescente utilizzo della soluzione di ridimensionamento Layer 2 Polygon (precedentemente Matic Network). Il numero di transazioni sulla rete Polygon è aumentato notevolmente nelle ultime settimane.

Da circa 1,5 milioni, le transazioni giornaliere su Polygon sono ora quasi 7,5 milioni, secondo il tracker PolygonScan. È oltre cinque volte il numero di transazioni giornaliere di Ethereum.

Polygon è una blockchain proof-of-stake (PoS) rispetto a Ethereum, che è attualmente una blockchain proof-of-work (PoW), sebbene sia destinata a passare a un modello PoS in futuro. La capacità di elaborazione delle transazioni del modello PoW è limitata, quindi le commissioni più elevate in generale. Ci sono altri pro e contro di entrambi i modelli.

Una cosa, tuttavia, è certa: la domanda di soluzioni di scalabilità è in aumento. Polygon rimane una di queste soluzioni popolari. Come riportato di recente da The Block Research, ci sono più di 350 progetti DeFi nel solo ecosistema di Polygon.

Ultimo fattore, il crescente utilizzo delle transazioni flashbot. I flashbot consentono ai trader di comunicare con i minatori di Ethereum off-chain, come in un canale privato, per eseguire transazioni. Ciò riduce il numero di transazioni di spam sulla catena e quindi abbassa le commissioni del gas. In altre parole, meno bot cercano di offrire il prezzo del gas più alto per la priorità della transazione.

Si prevede che le commissioni sul gas di Ethereum rimarranno basse man mano che nel prossimo futuro verranno implementate altre soluzioni di ridimensionamento, come Optimistic Rollups.

Cosa significa tutto questo? Forse una cosa sola: Ethereum sta perdendo il suo primato nella DeFi, lo stesso che stava favorendo l’aumento del suo prezzo. Non una bella notizia per Vitalik Buterin, che già deve fronteggiare diverse “Ethereum killer” emergenti.

Il prezzo di Ethereum nell’ultimo mese sta mantenendo un supporto intorno ai 2mila dollari, sebbene si muova in un range strettissimo. Con la resistenza intorno ai 2.200 dollari.

Il massimo storico toccato il 10 maggio a 3.200 dollari sembra ancora molto lontano.

🥇 EthereumBlockchain su cui sono basate la maggior parte delle applicazioni
🔥Gas fee troppo elevatePolygon si propone come alternativa
💰Migliore piattaforma per investire su EthereumeToro

Goldman Sachs incrementa uso Ether

Goldman Sachs, una delle più grandi banche al mondo, ha iniziato ufficialmente ad occuparsi di criptovalute dal mese di maggio. Creando un apposito team specializzato in trading di criptovalute e lanciando 2 derivati collegati a Bitcoin.

Ora ha anche esteso la sua attività in Ether. Infatti, Goldman Sachs prevede di offrire opzioni e trading di futures in Ether. Come noto, Ether (ETH) è la seconda criptovaluta per capitalizzazione di mercato dopo Bitcoin ormai da anni.

La banca ritiene che i recenti crolli delle criptovalute rispetto a quanto stavano facendo ad inizio 2021 stanno avvicinando le persone. Come ha dichiarato: “abbiamo riscontrato molto interesse da parte dei clienti desiderosi di fare trading poiché trovano questi livelli come un punto di ingresso leggermente più appetibile”, ha riferito il portavoce del colosso bancario americano Mathew McDermott, Global Head of Digital Assets di Goldman Sachs.

Il quale ha poi aggiunto: “questo è stato un esercizio utile per ridurre parte della leva finanziaria e dell’eccesso nel sistema, soprattutto dal punto di vista della vendita al dettaglio”, ha aggiunto il portavoce.

Nasce My Ether Wallet (MEW): come funziona

Kosala Hemachandra sviluppatore back-end e programmatore web di professione, insieme aTaylor Monahan, ha creato My Ether Wallet (MEW). Una soluzione in due fasi per puntare su Ethereum 2.0. Hemachandra ne è anche Ceo.

MEW è uno dei numerosi servizi di portafoglio di criptovalute che aiutano attivamente a integrare nuovi utenti nella blockchain di Ethereum, che ora ha accumulato una capitalizzazione di mercato di oltre $ 272 miliardi. Ethereum ha anche generato una seconda rete blockchain parallela nota come Ethereum 2.0 Beacon Chain su cui i titolari di ETH possono puntare le loro monete e guadagnare premi.

Si prevede che Eth 2.0 un giorno sostituirà l’attuale meccanismo di consenso di Ethereum dal proof-of-work (PoW) al proof-of-stake (PoS) e quindi ridurre significativamente i costi energetici complessivi della rete.

Simile al 2015, Hemachandra ha notato un altro punto dolente nella creazione di Eth 2.0.

Per scommettere, “devi essere esperto nell’esecuzione di nodi, nell’esecuzione di validatori, nel loro funzionamento 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e su molte altre cose inerenti al backend”, ha affermato Hemachandra. “È stato allora che siamo entrati in gioco. Certo, ad oggi un utente medio non sarà in grado di realizzare queste cose, quindi dobbiamo renderlo più facile per loro.”

Così è nata l’idea di introdurre i servizi di staking su MEW. Dal lancio dei loro servizi di staking nel dicembre 2019, quasi 200 milioni di dollari di ether sono stati bloccati in Eth 2.0 utilizzando la soluzione in 2 fasi di MEW.

Vi aggiorneremo sulla situazione di Ethereum. Nel frattempo se volete investire in criptovalute con piattaforme sicure vi consigliamo eToro, un broker regolamentato con cui negoziare sulle principali criptovalute.

Per iscriverti su eToro clicca qui e visita il sito ufficiale.
66% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here