Criptovaluta di Facebook subisce un nuovo contraccolpo: lascia il capo progetto

Il capo progetto per il lancio della criptovaluta di Facebook , di cui si parla ormai da circa 3 anni, David Marcus, ha annunciato che lascerà l’azienda.

L’ex dirigente di PayPal è entrato nella società Facebook nel 2014 inizialmente per gestire l’implementazione della funzione Messenger – come noto diventata di fatto una app a sé, sempre però rientrante nell’orbita di Facebook, oggi Meta – ma alla fine ha assunto di recente lo scopo di lanciare una nuova criptovaluta e un wallet apposito. I cui nomi sono, o forse è il caso di dire erano, Libra e Calibra.

Dopo alcuni cambi di nome pre-Meta, il portafoglio digitale è stato lanciato in un progetto-pilota nel mese di ottobre con il nome di Novi. Sebbene solo in due paesi: Stati Uniti e Guatemala. E supportando una unica criptovaluta: la stablecoin Paxos.

Tuttavia, la valuta che ha suscitato così tanta ira dai regolatori e dai politici di tutto il mondo, ora chiamata Diem, deve però ancora fare la sua comparsa reale.

Nei post sulla sua pagina ufficiale di Facebook e di Twitter, Marcus ha pubblicato un post nel quale ha scritto:

Anche se c’è ancora così tanto da fare subito dopo aver raggiunto un importante traguardo con il lancio di Novi – e rimango appassionato come sempre della necessità di un cambiamento nei nostri pagamenti e finanziari sistemi – il mio DNA imprenditoriale mi ha spinto per troppe mattine di fila a continuare a ignorarlo.

Contestualmente, ha annunciato che Stephane Kasriel, in precedenza uno dei primi dipendenti di PayPal e CEO di Upwork, assumerà la guida della squadra in suo luogo.

Le criptovalute stanno destando grosso interesse nell’ultimo anno grazie alla crescita di Bitcoin e della finanza decentralizzata.

E’ possibile negoziare sulle principali criptovalute sulla piattaforma di eToro (clicca qui per attivare un conto demo gratuito)..

Si tratta di uno dei broker più apprezzati in assoluto anche grazie alla funzione di Copy trading che l’ha reso celebre. Questa consente infatti di copiare dai migliori trader in pochi passaggi. Per aprire un conto reale bastano appena 50 euro.

Criptovaluta di Facebook: cosa sta succedendo?

C’è ancora troppa confusione, mista a mistero, riguardo la criptovaluta di Facebook. Annunciata fin troppe volte ma di fatto sempre rinviata. Forse Zuckerberg attendeva prima il lancio di Meta, dato che il metaverse va di pari passo con le criptovalute e la DeFi.

Il Ceo di Meta Mark Zuckerberg ha commentato il post di Marcus su Facebook con queste parole:

Ho imparato così tanto lavorando con te e sono così grato per tutto ciò che hai fatto per questo posto. Non avremmo preso un colpo così grande a Diem senza la tua guida e sono grato che tu abbia reso Meta un luogo in cui facciamo queste grandi scommesse. Hai costruito una grande squadra e, anche se mi mancherà lavorare con te, non vedo l’ora di lavorare con Stephane per guidare la squadra in futuro“.

Il progetto criptovaluta di Facebook viene anche osteggiato dalla politica. Lo scorso ottobre, molti parlamentari hanno invitato apertamente Facebook di abbandonare i suoi piani di realizzare una criptovaluta.

In quel periodo, peraltro, Marcus ha voluto chiarire il suo continuo impegno per il progetto:

Voglio essere chiaro sul fatto che il nostro supporto per Diem non è cambiato e intendiamo lanciare Novi con Diem una volta che avrà ricevuto l’approvazione normativa e sarà attivo. Ci preoccupiamo dell’interoperabilità e vogliamo farlo in modo corretto“.

Cosa significhi il suo avvicendamento nel progetto criptovaluta di Facebook non è ancora chiaro. Così come esso si adatta alla visione del metaverso di Zuckerberg per il futuro.

La sua partenza arriva anche nel medesimo giorno nel quale il collega sostenitore della criptovaluta Jack Dorsey si è dimesso dalla sua posizione come CEO di Twitter.

Ecco il tweet ufficiale

Sembra improbabile che entrambi saranno realizzati con i progetti Web3 in tempi brevi. La lettura più immediata è che forse ci sarà un ulteriore rallentamento. Sebbene lato Facebook sembra improbabile, visto che è lapalissiano come la società di Zuckerberg voglia essere leader del Metaverso. E senza essere il gestore diretto di una criptovaluta diventerebbe difficile esserlo.

Bitcoin pronto al rally di dicembre?

Mentre il progetto criptovaluta di Facebook resta ancora nel guado, è iniziato il mese di dicembre e molti analisti sono possibilisti sul fatto che le criptovalute si preparino al consueto rally di fine anno. Diventato quasi una tradizione quanto le feste natalizie.

Salvo un crollo del mercato azionario dovuto al peggioramento della situazione della variante Omicron, ovviamente. Del resto, anche il Bitcoin ha visto flettere il proprio prezzo quando è stata scoperta la nuova variante.


Lo scorso dicembre, ha visto un aumento del 47% dei prezzi di BTC per tutto il mese e dicembre nel 2017 ha visto un aumento dell’80% a un nuovo massimo storico in quel momento. Entrambi erano in mercati rialzisti proprio come accade oggi.

Al momento della scrittura, BTC viaggia intorno ai $ 57K, quindi un rally di Babbo Natale simile allo scorso anno potrebbe vedere i prezzi salire fino a $ 80K prima della fine dell’anno.

66% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro


Anche il co-fondatore di 8848 Invest, Nikita Rudenia, è fiducioso su un raduno di Babbo Natale commentando:

Nonostante le ovvie battute d’arresto finora, Bitcoin è ancora sulla buona strada per chiudere l’anno a $ 70.000 per moneta e, se questa impresa verrà raggiunta, potremmo vedere la moneta toccare $ 75.000 all’inizio del 2022 prima di ottenere una correzione importante“.


È interessante notare che Ether sta attualmente superando le prestazioni. Il rapporto ETH/BTC è il più alto da metà maggio a 0,082 BTC per ETH o circa 12 ETH per BTC secondo CoinGecko. Ciò potrebbe vedere l’ETH portare ulteriori guadagni di prezzo a dicembre.

Dopo aver approfondito i modelli on-chain, Glassnode ha concluso che gli investitori in Bitcoin sono in posizioni più redditizie rispetto alla correzione di settembre.

Sia i titolari a lungo che a breve termine detengono un’offerta più redditizia rispetto alla correzione di settembre, che può essere generalmente considerata costruttiva per il prezzo“.


Glassnode ha riferito che la percentuale totale di offerta redditizia detenuta dai titolari a breve termine è aumentata del 60% da settembre. Ha riassunto “in condizioni di mercato rialzista, questa combinazione di solito stabilisce una prospettiva a breve termine abbastanza costruttiva“.

Cominciano quindi a crescere le speranze di un raduno di Babbo Natale. Tale scatto a fine anno può essere attribuito a una serie di fattori come l’allegria natalizia e l’aumento della liquidità dovuto ai bonus natalizi.

Tuttavia, la nuova variante di Omicron potrebbe mettere un freno alla festa se c’è un impatto importante sui mercati finanziari globali e ulteriori blocchi sono applicati o sembrano probabili. Secondo Nasdaq, gli investitori potrebbero essere in disparte per il momento fino a quando non si saprà di più sul nuovo ceppo virale.

Eppure, Bitcoin veniva scambiato a soli $ 18.857 in questo periodo l’anno scorso.

Criptovalute: conclusioni

Il settore delle criptovalute si appresta alla chiusura di un ciclo, vedremo se ci saranno novità rilevanti. Naturalmente vi terremo aggiornati su tutti i cambiamenti di prezzo di BTC e altre criptovalute con le nostre news quotidiane.

Se volete investire in criptovalute in modo serio e sicuro potete utilizzare una delle migliori piattaforme a disposizione che è eToro, un broker regolamentato che offre tra le altre cose:

• conto demo illimitato e gratuito

• deposito più basso del settore

• commissioni e spread basse

• funzionalità avanzate di CopyTrading per copiare da altri investitori

Apri subito il tuo account demo su eToro cliccando qui.
66% dei trader retail perde soldi facendo trading con questo broker CFD. Dovresti considerare i rischi di perdita di denaro

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here